Supporto agli Uffici Tributari nella questione diretta delle proprie entrate

Supporto e Collaborazione nella gestione dei Tributi

La gestione delle entrate diventa spesso per i comuni cosa complessa e gravosa, in relazione alle situazioni oggettive in cui sono costretti ad operare gli Uffici Tributi (organici carenti/procedure/ecc).
Etruria Servizi è in grado di garantire servizi di supporto nella gestione ordinaria delle entrate tributarie per i Comuni, nei casi in cui hanno optato per la riscossione diretta in tutte la attività propedeutiche alla gestione e riscossione dell’ICI e della TARSU, come di seguito sinteticamente esposto:

  • Servizio di Front_Office in favore dei contribuenti, da distribuirsi nell’arco della settimana con cadenze prefissate e concordate con Il Responsabile del Servizio. Tale servizio deve considerarsi aggiuntivo a quanto previsto per le attività di accertamento e comunque ad esso integrato, dove a parere della scrivente verrebbe garantita una presenza comunque non inferiore per un numero di ___ ore settimanali, redistribuite in __ giornate alla settimana per 50 settimane l’anno, con esclusione del periodo feriale estivo (una settimana) e del periodo delle Festività Natalizie e di Fine anno (una settimana);

  • Il servizio è finalizzato a garantire tutte le informazioni necessarie in relazione ai tributi di competenza comunale, quali ICI, TARSU, ivi comprese le acquisizioni delle denunce di variazione, inizio o fine occupazione;

  • Servizio informativo mediante Call_Center – due numeri telefoni dedicati – da nostra sede per cinque giorni settimanali, con orario: mattino 9,00/12,00 e pomeriggio 14,00/16,00;

  • Presa in carico della riscossione coattiva, quale servizio in concessione, anche per gli atti di accertamento I.C.I. e T.A.R.S.U. emessi direttamente dal Comune;

Il servizio, seppure sinteticamente espresso può essere meglio modulato in funzione delle esigenze dell’Ente, mentre di seguito si vuole rappresentare quale potrebbe essere uno schema di servizio a supporto nella gestione dell’ICI e della TARSU.

Supporto agli Uffici nella Gestione dell’I.C.I.:

Nell’ipotesi in cui a partire dal 1 gennaio 2011 codesto Comune intendesse passare alla riscossione diretta dell’ICI, Etruria Servizi è in grado di supportare l’Ufficio in tutte le attività propedeutiche alla riscossione e alla sua rendicontazione. Nel merito, per il servizio finalizzato alla riscossione dell’ICI ordinaria annuale si prevede:

  • La predisposizione di una nota informativa ai possessori di immobili nell’ambito del territorio comunale, entro il mese di maggio di ogni anno, completa delle aliquote e detrazioni come deliberate dal Comune, oltre che tutte le altre informazioni attinenti agli adempimenti connessi all’ICI, quali: il numero di conto corrente postale utilizzato per il pagamento e relativo Codice IBAN; le scadenze attinenti agli obblighi dei versamenti; la possibilità di pagare mediante F24; gli obblighi inerenti la dichiarazione; eventuali agevolazioni; ecc.;

  • Contestualmente alla nota informativa sopra indicata saranno inviati i bollettini postali di pagamento precompilati che dovranno essere utilizzati per il versamento;

  • La rendicontazione puntuale ed analitica di tutti i versamenti effettuati dai contribuenti, mediante l’acquisizione di tutti i versamenti effettuati in favore del Comune in autotassazione, sia mediante versamento diretto all’Ente, di quelli effettuati mediante F24 o su altri conti comunque rendicontati, con rendicontazione analitica di tutti i pagamenti con cadenza semestrale alle seguenti scadenze: 30 Settembre per i versamenti effettuati entro il 31 Luglio; 31 Marzo per i versamenti a saldo effettuati entro il 31 Gennaio;

  • Il calcolo del contributo dovuto ad IFEL dello 0,8 per mille del gettito d’imposta incassato direttamente, così come previsto dall’art. 10 del D.Lgs. n. 504/1992 e s.m.e.i. (comma 5, ultimo periodo;

  • L’acquisizione delle denunce di variazione pervenute annualmente al Comune con conseguente aggiornamento della Base Dati dei contribuenti ICI;

  • Istruttoria delle pratiche inerenti richieste di rimborso in materia di ICI;

Supporto agli Uffici nella Gestione della T.A.R.S.U.

Sempre nell’ipotesi in cui a partire dal 1 gennaio 2011 codesto Comune intendesse passare alla riscossione diretta della TARSU, Etruria Servizi è in grado di supportare l’Ufficio in tutte le attività propedeutiche alla riscossione della tassa e alla sua rendicontazione.

Nel merito al servizio propedeutico alla riscossione della TARSU ordinaria annuale si prevede:

  • Acquisizione della Banca Dati completa sul nostro software gestionale;

  • Contestualmente al servizio di Front_Office richiamato in premessa, si prevede l’acquisizione di tutte le denunce di variazione, cessazione o di prima occupazione ai fini della Tassa, con aggiornamento costante della Banca Dati;

  • Predisposizione della minuta di ruolo entro il mese di febbraio di ogni anno;
    a) Predisposizione degli “avvisi di pagamento bonari” accompagnati dai bollettini di pagamento, in luogo della “cartella” fino ad oggi inviata dall’Agente della Riscossione. Gli “Avviso di pagamento”, saranno motivati in relazione ai presupposti di fatto e alle ragioni giuridiche che li hanno determinati, con l’invito al pagamento alle scadenze prefissate. Gli avvisi dovranno contenere le seguenti informazioni: L’importo dovuto a titolo di Tassa, addizionale Eca e Tributo Provinciale; Il numero di conto corrente postale e codice IBAN, intestato al Comune, dove effettuare il versamento; Le scadenze entro le quali effettuare il pagamento; L’informazione che in caso di inadempienza, si provvederà alla attivazione della procedura di riscossione coattiva mediante ”Ingiunzione Fiscale” di cui al R.D. n. 639/1910, con l’aggravio della sanzione prevista al comma 2, dell’art. 13, D.Lgs. 18.12.1997 n. 471 e degli interessi moratori; Le indicazioni dell’Ufficio/uffici dove possono ottenere informazioni rispetto all’avviso medesimo; L’indicazione del responsabile del procedimento; L’indicazione dell’organo o autorità amministrativa nei confronti del quale è possibile promuovere un riesame mediante autotutela; Indicazione delle modalità, del termine e dell’organo giurisdizionale entro il quale è possibile ricorrere; Acquisizione dei pagamenti e rendicontazione periodica puntuale ed analitica di tutti i versamenti effettuati dai contribuenti rispetto alle scadenze e rate previste;

  • Il calcolo del Tributo Provinciale dovuto;

  • Alla scadenza dei termini di versamento, emissione degli “avvisi di pagamento racc. A.R.” con funzione di messa in mora del contribuente;

  • Per i contribuenti morosi o inadempienti, attivazione della procedura di riscossione coattiva mediante ”Ingiunzione Fiscale” di cui al R.D. n. 639/1910, manlevando il Comune di ogni incombenza inerente la riscossione coattiva;

  • Predisposizione della comunicazione annuale (30 Aprile) di cui al “Provvedimento Agenzia delle Entrate del 14/12/2007”.