ANAC con la delibera n. 32/2015 boccia ASMEL, società consortile nata per aggregare gli appalti dei Comuni.

Con la delibera surrichiamata, ANAC si è definitivamente pronunciata nei confronti del Consorzio Asmez e della società consortile Asmel a r.l., le quali non rispondono ai modelli organizzativi indicati dall'art. 33 comma 3-bis del d.lgs. 163/06, quali possibili sistemi di aggregazione degli appalti di enti locali, sulla base delle considerazioni contenute nella parte motivazionale del presente atto deliberativo.

Affermando pertanto che sia il Consorzio Asmez che la società consortile Asmel a r.l.  non hanno i requisiti per svolgere nessuna delle due funzioni di cui all’art. 9 del D.L. n. 66/2014 e né possono considerarsi legittimate ad espletare attività di intermediazione negli acquisiti pubblici, peraltro senza alcun limite territoriale definito.

Conseguentemente, sono prive del presupposto di legittimazione le gare poste in essere dalla predetta società consortile Asmel.

Contatti